Turismo nelle Dolomiti ampezzane

neve 651x177 545x148 Turismo nelle Dolomiti ampezzane

Le Dolomiti (dette anche Monti pallidi) sono una sezione alpina delle Alpi Orientali italiane. Circa il 70% di queste montagne è compreso all’interno della provincia di Belluno, il restante è distribuito fra le province di Bolzano, Trento, Vicenza, Udine e Pordenone. Il 26 giugno 2009 la commissione dell’UNESCO, riunita a Siviglia, ha dichiarato le Dolomiti Patrimonio dell’Umanità.

Normalmente con il termine Dolomiti si è soliti riferirsi all’insieme di gruppi montuosi, caratterizzati da una prevalente presenza di roccia dolomitica, convenzionalmente delimitati a nord dalla Rienza e dalla Val Pusteria, a ovest dall’Isarco e dall’Adige con la valle omonima, a sud dal Brenta da cui si stacca la Catena del Lagorai al confine con la Val di Fiemme e a est dal Piave e dal Cadore.

Le Dolomiti Ampezzane sono costituite in gran parte da massicci che si elevano isolati: la Tofana, il Cristallo, l’Antelao, la Croda da Lago, le 5 Torri ne sono alcuni esempi. Nei monti ampezzani si trova gran parte delle cime più elevate delle Dolomiti; le più importanti sono raggiungibili per vie relativamente facili, oltre ad una serie di semplici sentieri sommitali e ad alta quota. Grazie alla vasta presenza di impianti di risalita gli amanti degli sport invernali possono giungere molto in fretta e senza fatica alle numerose piste da sci.





  • RSS
  • Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Eventi