Piancavallo: sci e turismo immersi nella natura

piancavallo 545x364 Piancavallo: sci e turismo immersi nella natura

Piancavallo, piacevole località adagiata in una valle ampia e soleggiata, non è soltanto una stazione sciistica di grande rilievo.
L’ampia scelta di attività proposte e la suggestione dei suoi spazi lo rendono, agli occhi del visitatore, una piacevole ed inaspettata sorpresa.

Il panorama è da cartolina: dalle vette più alte, nelle giornate di sole, lo sguardo arriva fino al mare Adriatico, mentre, tutt’attorno, si estende un paesaggio tipicamente dolomitico.

Meta ideale per ogni tipo di sciatore, dall’agonista al principiante, dal freerider al fondista, alla famiglia in cerca di luoghi sicuri per i propri bambini, Piancavallo offre comodi impianti di risalita, sicure piste da sci servite al 100% da un moderno impianto di innevamento programmato e rapidi spostamenti dagli alberghi e dagli appartamenti.

Interessante si rivela la possibilità di gestire i gruppi organizzati: la disposizione “a villaggio” permette un ottimo controllo sui giovani e sugli studenti, pur lasciando loro un alto grado di autonomia.

Due scuole di sci con 80 maestri, 25 Km di piste da discesa, 26 Km per il fondo, uno snow park moderno ed accattivante, il palazzetto del ghiaccio, due parchi sulla neve per i bambini, l’area per le slitte, la scuola di sleddog Antartika, le escursioni con le ciaspole, baite e luoghi di ristoro per tutte le esigenze, fanno di Piancavallo un posto esclusivo ed accogliente per lo sport, il relax ed il divertimento.
Ma Piancavallo non è solo neve! Durante la stagione estiva è possibile partecipare a corsi teorici e pratici di dog trekking, mountain bike, trekking a cavallo, tiro con l’arco e nordic walking (il nuovo modo di muoversi all’aperto).

Completano l’offerta minigolf, pattinaggio a rotelle, tennis, campo di calcio regolamentare e di calcetto.
Anche le peculiarità dell’ecosistema offrono possibilità inaspettate al turismo estivo.
Qui si trovano le cime più alte del territorio della pedemontanta, che culminano nei 2.251 metri del Cimon del Cavallo.
Partendo da Aviano si può osservare come la vegetazione muti col variare dell’altitudine: fino a poco oltre la località di Prà de Plana predominano il castagno e la quercia; all’altezza dell’albergo Bornass (767 mt) iniziano i prati, il più ricco ed interessante degli ambienti presenti in queste montagne, la cui vegetazione, frutto del clima particolare, si trova solitamente ad altezza maggiori.
Dalla Castaldia (1.108 mt slm), luogo prediletto dagli amanti del volo libero poiché consente lunghe planate sopra la pianura sottostante, la strada, attraverso un bosco di faggi, giunge in breve a Piancavallo.

Lasciato il centro turistico (1.300 mt slm), si imbocca la strada della Val Caltea, che conduce al Lago di Barcis, passando attraverso il Pian Mazzega ed il Pian delle More (1.193 mt slm).

Partendo da Piancavallo sono inoltre possibili numerose escursioni didattiche ed alpinistiche in grado di offrire soluzioni diverse agli alpinisti ed ai rocciatori più o meno esperti.

(Tratto dal sito www.piancavallo.com )





  • RSS
  • Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Eventi